con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

Click on the logo, then on the Live WebCam. . For ACV Live Meteo, click the button.

sabato 21 gennaio 2012

Revival anni 50/60



La fidanzata d’Italia.
1954-MarisaBorroni
Così era soprannominata Marisa Borroni,
la “signorina buonasera” dei primi Tiggì.

.
Avevo circa 18 anni allorquando, intrufolatomi fra gli allievi di una scuola di radiotecnica frequentata dall’amico Pier Giuseppe, avevo visitato la sede RAI di Milano.
.
La sala di regia con una moltitudine di televisori, il dispositivo per mandare in onda l’intervallo con le pecore che pascolavano, il giradischi per le musiche, le enormi telecamere chiamate two-men-dolly, poiché erano piazzate su un carrello spinto a mano da un operatore, mentre l’altro, seduto su un sedile che poteva essere alzato insieme alla telecamera, riprendeva la scena obbedendo agli ordini del regista col quale era in contatto via filo. Poi c’era la “giraffa” e l’operatore, il giraffista, per non impallare il microfono con la telecamera, appendeva un pezzetto di fil di ferro sotto il microfono in modo che, quando lo vedeva spuntare nello schermo del televisore, sapeva di essere alla minima distanza da chi recitava, senza che fosse percepito dagli spettatori.

In un corridoio avevamo visto passare Marisa Borroni, e tutti eravamo accorsi per chiederle un autografo. Ma lei si era scusata con un sorriso adducendo come motivo che aveva premura di andare in scena.
Col mattatore Vittorio Gassman invece, che in quei giorni stava preparando  la recita dell’Adelchi, avevamo avuto più fortuna.
Televisione in bianco e nero, ma molto più bella, nei palinsesti, di quella odierna..Quanti personaggi e quanti avvenimenti in quegli anni!Li potete trovare illustrati, ancor meglio di quanto possa fare io, nel sito che appare cliccando il logo.
.
.Riccardo Paladini conduttore del telegiornale, il Colonnello Bernacca che con il suo “Che tempo fa” ci ha insegnato cosa fosse  un Anticiclone e dove fossero le Azzorre, l’indimenticabile Carosello, “Non è mai troppo tardi”, sul finire degli anni 50, del Maestro Manzi, “Sguardi sul Mondo” di Padre Mariano, “l’Amico degli Animali” di Angelo Lombardi.
.Rubriche che rappresentavano un momento di sosta della giornata per  tutti quanti, di ogni ceto sociale, avessero avuto la possibilità di guardarle.

. .
.
.
Questa è una piccola porzione della storia della Televisione Italiana..
.Ed ora un avviso importante.
Il 31 Gennaio scade il termine utile per il pagamento del canone RAI senza incorrere nella sovrattassa erariale.



10 commenti:

  1. Però! Sei entrato proprio nel ruolo se al termine del post ci ricordi pure la scadenza per il pagamento del canone rai.
    Complimenti! ;-)

    RispondiElimina
  2. Era mio dovere Giorgio ricordare la scadenza per permetterti di seguire proficuamente i G3 e, nell'ordine inverso. Vespa, Ferrara e Santoro
    Dopotutto la finanziaria è stata fatta anche per loro e i sacrifici devono essere equamente divisi: tu paghi e in cambio loro ti rompono i maroni.

    RispondiElimina
  3. mia mamma aveva un cugino che lavorava in rai, un giorno siamo andati a trovarlo sul posto di lavoro, io avevo 7/8 anni.
    Siamo andati sul monte penice dove c'è il ripetitore, una mega antenna, io ero convinto di trovare le gemelle kessler e invece...... ho scoperto che le trasmissioni le facevano a roma e li c'era solo la trasmissione del segnale.
    Tutto a roma..... maledetti, è vero roma ladrona, ridatemi le kessler.... ma con l'età di allora.

    RispondiElimina
  4. camagna, sei il solito deviato sessuale. Tu non potevi andare che al monte peni [ce] .
    Pretendere poi di voler le Kessler di 7 o 8 anni passi ogni limite della decenza!

    RispondiElimina
  5. Mmmm.... io non sono un genio della matematica ma questa "equa divisione" non mi convince del tutto. Se trovo un pallottoliere vedo di fare due conti di verifica. :D

    RispondiElimina
  6. theo non sto scherzando, tu pensa che passavo l'estate, da giugno a fine agosto sul monte penice, poi a settembre andavo al mare.... a chiavari, ti giuro non è una battuta, se poi ti dico che il fratello di mia madre abita vicino a lecco e a pasqua andavamo sempre a trovarlo.
    Non sto scherzando, ma facendo questo tipo di ferie per forza dovevo venir su con il tarlo del sesso.........

    RispondiElimina
  7. canagna, stante così le cose non so se farti avere una tessera da handicappato oppure una nuova fedina penale.

    RispondiElimina
  8. Giorgio, non c'è bisogno di pallottolieri. Abbiamo qui un esperto in fatto di finanziarie: iLCamagna. Lui si che ci sa fare con i conti.

    RispondiElimina
  9. meglio una fedele p'anale, dove la p sta per piacere... ma deve esser una altimenti mi ritrovo al parco con l'orologio!!

    RispondiElimina
  10. Si, capisco, una al giono per te vero? D'altra parte, date le tue condizioni finanziarie, non puoi permetterti di perdere un orologio al giorno!

    RispondiElimina