con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

Click on the logo, then on the Live WebCam. . For ACV Live Meteo, click the button.

mercoledì 14 dicembre 2011

Si è ciò che si dice o si dice ciò che si è?

L'esposizione, che può sembrare chiara ad una prima superficiale lettura, risulta essere ingannevole.
Per capire bene a quali punti si riferisca, bisogna applicare la sintassi oltre che l'analisi del pensiero.


" Si è ciò che si dice " laddove chi dice non è riferito al soggetto che parla di se, bensì a ciò che gli altri dicono del soggetto.

Nella seconda parte:
" Si dice ciò che si è " l'analisi deve essere svolta sul pensiero, dal momento che il "si dice" in questo caso, non deve essere letto come espressione verbale, bensì comportamentale del soggetto.

Vale a dire:
chiunque può decidere di spacciarsi per una persona sensibile, intelligente, sincera, determinata, onesta e leale: fino a prova contraria. Perchè sarà la sua incapacità di procedere, di agire, di comportarsi, di porsi, che metterà in luce "ciò che ella è" e non ciò che ella dichiara d'essere.

Quindi è chiaro che "Non si è ciò che si dice", ma "Si DICE ciò che si è"

***

io mi pongo come uno scienziato leale, onesto, determinato, sincero...
(fino a prova contraria)



4 commenti:

  1. ma bravo, adesso tra le tue invenzioni potrai elencare un "avvitatore di pensieri".

    RispondiElimina
  2. è ancora troppo breve. Più testo!

    RispondiElimina
  3. @Maurizio... tu non ci crederai, ma anche se questo pensiero l'ho scritto io, non ho capito niente.

    RispondiElimina
  4. @ Ross, sto pensando di ripetere più volte lo stesso testo, così diventa tanto.

    Se non ho capito niente io che l'ho scritto, chiunque venga a leggerlo, per non ammettere a se stesso di non capirci niente, non potrà che dire di essere d'accordo IN TOTO con me, ti pare?

    RispondiElimina