con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

mercoledì 31 agosto 2011

La stadera (i tutorial di Albatrho.s) ovvero: dal carburatore alla stadera


Le condizioni fondamentali per cui un aereo possa muoversi di moto uniforme, devono essere tali per cui la potenza (o trazione) è uguale e opposta alla resistenza, e il peso uguale e opposto alla portanza.
E' errato credere che la potenza deve essere maggiore della resistenza.
In un aereo, il peso è applicato al baricentro che deve essere sempre davanti al centro di pressione dove, convenzionalmente, è applicata la portanza. Attraverso il baricentro passa l'asse trasversale dell'aereo, detto di beccheggio.Se lasciato in queste condizioni, l'aereo tenderebbe a mettere giù il muso ed iniziare una picchiata.
Per contrastare questa tendenza si utilizzano i piani di coda che generano un momento cabrante. Ma essendo il braccio del momento cabrante ben più lungo di quello picchiante, la superficie dei piani di coda è molto più piccola della superficie delle ali. 
Ecco spiegato il motivo di questa differenza.

Un aereo in tali condizioni è equilibrato e stabile e il suo comportamento è simile a quello della stadera.



Stadera che poi, alla fine, è il risultato di questa mia ultima invenzione.
 
Ora non resta che commercializzarla a beneficio di chi, snobbando le moderne bilance elettroniche con la sensibilità del centigrammo e dal costo di qualche diecina di euro, preferisce comperare questi ferrivecchi da tenere appesi in casa perchè fa figo.
Per arrivare all'invenzione stadera ho faticato tanto, ma ne valeva la pena perchè ora raccoglierò i frutti del mio lavoro.


:)



Nessun commento:

Posta un commento