con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

venerdì 11 febbraio 2011

Google senza memoria!

Trovo assai giusto che Google renda omaggio alle persone che hanno segnato la storia per le loro invenzioni.  Oggi è la volta di:

           Thomas Alva Edison
Google-Edison

Happy birthday, geniale Thomas Edison!
Se fosse ancora vivo, l’inventore della lampadina - ma anche del fonografo, del cinetoscopio, del citofono, della macchina per stampare, del tasimetro, e della sedia elettrica  - oggi compirebbe 164 anni e probabilmente se la giocherebbe ancora, in termini di inventiva, con figure del calibro di Larry Page e Sergey Brin, gli inventori di Google. Ed è proprio il celebre motore di ricerca a festeggiare prontamente il suo compleanno con un doodle ad hoc. Pochi giorni dopo l’omaggio a Jules, Verme, il logo è formato dalle varie invenzioni di Edison, tra cui la luce a incandescenza. Ormai dimessa per far posto alle nuove tecnologie di illuminazione a risparmio energetico, la lampadina è ancora il simbolo delle intuizioni geniali.
( libera interpretazione tratta da: AT Casa - Corriere della Sera.it )



  
(ndr)
Si dimentica che, se fosse ancora vivo, oggi se la giocherebbe, in termini di inventiva, con figure del calibro di Albatrho.s, inventore della
Macchina Tagliabrodo, del Tubo, del Ventilatore, e tante altre ancora.
.

Aggiornamento al post:

Su invito di Malgradopoi, ho incorniciato il post.
Si vede subito che Francesco (Malgradopoi) deve essere uno che se ne intende di blog, malgrado tutto!

E siccome invita a scrivere un racconto breve, genere giallo, in cui trovi spazio un'opera d'arte, da inviare entro il 27 marzo 2011 e partecipare alle votazioni dei racconti, lo accontento subito.
Si sa mai!
a moment, please!
.




Dal Dialetto milanese...
Oi la bissa la bissa la bissa
l'è la regina del parco Ravissa,
la g'ha trent'ann ne demustra desdott,
l'è la regina de tücc i casott.


ecco fatto: ho scritto un racconto breve, genere giallo, in cui ha trovato spazio un'opera d'arte: il famoso
BUCO RIVESTITO D'ACCIAIO


2 commenti:

  1. sei troppo bravo un po' come il vino piu' invecchi e piu' diventi BUONO

    RispondiElimina
  2. Cao Flavia.
    Come mai sei finita in questo post?
    ... non dirmi che stai vendendo il tuo MoMA!

    RispondiElimina