con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

sabato 5 febbraio 2011

La sventurata rispose.

T
ra le tante concessioni e privilegi che le erano stati concessi, per compensarla di non poter essere GoldBlogessa, c'era anche quello di poter stare in un quartiere a parte sul Web. Quel lato del Web era contiguo a una casa abitata da un giovine, scellerato di professione, uno de' tanti, che, in que' tempi o co' loro sgherri, e con l'alleanze d'altri scellerati, potevano, fino a un certo segno, ridersi della forza pubblica e delle leggi. Il nostro manoscritto lo nomina Egidio, senza parlar del casato. Costui, da una finestrina che dominava un cortiletto di quel quartiere, avendo veduta Baratrho.s, allettato anzi che atterrito, un giorno osò rivolgerle il discorso.
.
.
.
Bara, prepara armi e bagagli perchè domani ti chiudo in convento a Monza, neh!
... e se hai qualcosa da dire, fammelo sapere.
.
si vede che faccio la voce grossa?

.
Bara, è inutile che fai la piagnona, lo sai benissimo che non ritorno sulle mie decisioni: e poi è da vigliacchi toccare la mia vena sensibile.
.




.
Ok, ok, ti mando a Monza col mio Autista Semplice con le iniziali maiuscole, però rimandamelo per il 27 di questo mese.
Guarda che Ambrogio è un bravo e sposatissimo!

.

Nessun commento:

Posta un commento