con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

sabato 26 settembre 2009

Vorrei…


Vorrei che i telefonini avessero i numeri scritti in grande e spaziati a tre a tre come sulle calcolatrici, e che servano soprattutto per telefonare.
Vorrei che i biglietti della metropolitana avessero una bella freccia grande e nera per indicare da che parte si introducono nella macchina obliteratrice.
Vorrei che ogni voce dell’Estratto Conto consultabile “On Line” avesse una casella spuntabile, così come c’è sulla messaggeria di Libero: sarebbe più facile controllare senza dover stampare un foglio di carta.
Vorrei che il codice IBAN fosse diviso a gruppi di lettere alfanumeriche.
Vorrei che i fiammiferi si accendessero fino all’ultimo sull’apposita superficie di sfregamento.
Vorrei che l’incrocio vicino a casa mia venisse rimodernato, magari mettendo una rotonda come ce ne sono tante: ogni giorno c’è sempre un incidente.
Vorrei che eliminassero qualche rotonda. Talvolta sono tanto vicine che mi pare di fare lo Slalom Gigante.
Vorrei che eliminassero i termometri giganti che mettono sulle strade: se fa caldo o freddo, lo sentiamo da soli.
Vorrei che, spedendo una lettera, l’impiegato postale mettesse solo un timbro con l’importo corrispondente e non un francobollo: non c’è bisogno di sprecare francobolli se si va in un Ufficio Postale.
Vorrei che sotto il nome di tante città venisse tolta la scritta “Città denuclearizzata”. Non ho mai capito cosa significa.
Vorrei che togliessero dalle strade i cartelli che avvertono “Controllo elettronico della velocità” laddove il controllo non esiste.
Vorrei che togliessero tutti i cartelloni pubblicitari. Disturbano il panorama.
Vorrei che gli Stilisti di Moda lanciassero la moda dei bottoni o delle scarpe fosforescenti, a beneficio di chi, camminando per le strade nelle sere buie, indossa un vestito scuro.
Vorrei che i pedoni, anche se hanno la precedenza, non attraversino la strada improvvisamente.
Vorrei che i Bluyeans per uomini avessero un bottone per chiudere le tasche posteriori.
Vorrei che le tasche posteriori fossero più grandi.
Vorrei che la Carta di Identità avesse le dimensioni di una carta di credito.
Vorrei che i portafogli, ancorché contenere denaro, venissero costruiti per reggere il peso di tante carte e di tante tessere.
Vorrei un’unica tessera delle dimensioni di una carta di credito, ma che serva per tutto: anche per il tram e per il BlockBuster.
Vorrei che le polizze d’assicurazione avessero le clausole scritte più grandi, più corte, e più comprensibili.
Vorrei che tutti i documenti avessero un formato A4.
Vorrei che i “tuttologi” smettessero di credersi tali: fanno solo ridere.
Vorrei un solo cavo per collegare i vari ingressi di un PC.
Vorrei dirigere una grande orchestra, per una volta sola.
Vorrei avere trent'anni meno.

Vorrei che venisse esaudito il desiderio del camagna.

Volere è potere!

Vorrei che mia moglie non facesse più
la pastina in brodo la domenica sera!
...ma questo è già più difficile.

=^=
 

http://youtu.be/wTWoEuhXtUc?t=48s




.

2 commenti:

  1. camagna, non commentare neh, che non mi ricordo più come si fa a rispondere

    RispondiElimina
  2. e allora siamo pari, perché non so mettere i commenti qua sopra!

    RispondiElimina